closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Da Spinelli a Juncker, opposte mappe dell’Europa

Unione. Il fertile travaso dal Manifesto di Ventotene agli articoli della nostra Costituzione. Poi il salto neoliberista del Patto di Roma che ha prodotto i Trattati di oggi. Occorre una fase di disobbedienza

Nelle prime pagine del capitolo "Per un’Europa libera e unita" del Manifesto di Ventotene di Spinelli, Rossi e Colorni sembra di leggere i principi fondativi della nostra Carta costituzionale, ai suoi articoli fondamentali. Vi è il richiamo ai limiti all’iniziativa economica dei privati, agli argini che ad essa vanno posti per garantire che l’impresa privata non rechi danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana (art. 41); alla funzione sociale della proprietà (art. 42); al ruolo strategico da attribuire alle imprese pubbliche per impedire i grandi monopoli privati e lo sfruttamento degli operai (art. 43); alla necessità di una riforma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.