closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Da Rousseau e Marx, la risposta all’antipolitica

Che la cultura politica del M5S contenga degli aspetti assai problematici, circa il concetto di rappresentanza ad esempio, nessuno lo può negare. Ma la lecita contestazione delle ambiguità teoriche del non-partito sta degenerando in un impiego di toni eccessivi, ai limiti dell’invocazione di misure repressive. Davvero si può chiudere il discorso sull’esperienza controversa dei «cittadini-portavoce» con la sentenza inappellabile che si tratta di una forza eversiva da sorvegliare e punire? Ad alzare il tiro per adottare urgenti misure di immunizzazione sono gli stessi editorialisti che per Grillo votarono nel 2013 salutandolo come la benedetta ultima diga contro la terribile avanzata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi