closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Da prodiano non pentito faccio autocritica

Partito democratico. Se gran parte degli osservatori ha parlato della torsione del PD come PDR ("Partito di Renzi") ciò significa che a personalizzare un po' ci si è costretti dalle cose, che non è un pregiudizio. E tuttavia è tempo di fissare più estese responsabilità, di abbozzare un'autocritica collettiva

Ora è un coro a sostenere che Renzi è un tappo e l'attuale PD un ingombro. Rispetto alla pressante esigenza di una opposizione oggi, orientata a un'alternativa domani. Fanno eccezione solo lui, la sua corte e i suoi fan (va riconosciuto: ve ne sono anche tra gli elettori, non solo nel ceto politico la cui sorte da lui dipende). Mauro Calise, politologo, autore di un saggio dall'eloquente titolo "il partito personale" ed editorialista tra i più espliciti sostenitori del corso renziano ora invoca una "feroce autocritica". Lo stesso va facendo la già super renziana Elisabetta Gualmini. Alla buon ora. Usa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.