closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Da Portovesme a Roma per difendere il lavoro

Alcoa protesta. Il 24 «piano Sulcis» del governo, niente blocco e fondo per la Cig a rotazione

Da Portovesme alla capitale per difendere la fabbrica di alluminio. Sono arrivati ieri mattina davanti al ministero per lo sviluppo economico i cinquantadue lavoratori dello stabilimento Alcoa partiti dal presidio permanente allestito davanti all’azienda del Sulcis. Chiedono un futuro per loro e per la struttura produttiva sarda. Una delegazione è stata ricevuta dal viceministro per lo sviluppo economico Claudio De Vincenti e qualche risultato alla fine è stato ottenuto. Intanto l’attività di manutenzione dello stabilimento Alcoa di Portovesme non verrà interrotta - come previsto da un precedente accordo - il 30 giugno. L’azienda ha dato disponibilità in tal senso. E...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi