closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Da oggi il M5S vota su Draghi. Grillo e Conte spingono il sì

Il drago verde. Torna centrale la piattaforma Rousseau, giusto ieri disertata per la ratifica degli Stati generali

Alessandro Di Battista

Alessandro Di Battista

«Ho quasi convinto Draghi e Mattarella» dice Beppe Grillo ad alcune persone a lui vicine nella mattinata di ieri. La missione è quella di portare a casa il «superministero» della «transizione ecologica» in modo da arrivare alla consultazione che avrebbe dovuto cominciare ieri sulla piattaforma Rousseau sull’ingresso del Movimento 5 Stelle nella maggioranza che sostiene il presidente Mario Draghi. GRILLO SA che ha bisogno di portare a casa un risultato concreto, e sa che questo deve diventare una specie di feticcio da agitare agli iscritti al M5S. Per questo serve che la missione possa dirsi compiuta. Cosa che avviene dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi