closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Da dove viene il brusio di fondo del testo

Critica dove sei. Più che sezionare la superficie di un’opera, è necessario avvertirne il movimento, il suo processo interno, annotare i punti sui quali si fondano i suoi equilibri e le sue cadute

Marcello Maloberti, «Blitz», video, 2012

Marcello Maloberti, «Blitz», video, 2012

Come ci raffiguriamo mentalmente la letteratura? Questo potrebbe essere un punto, il più semplice, da cui partire per affrontare oggi un discorso sulla critica letteraria. E poi: quale metafora usare, quale modello mentale? La mappa è uno dei più ricorrenti: una grande, favolosa mappa di relazioni e di inferenze, nella quale ogni lettore può ricomprendere se stesso, in un continuo riproporsi del voi siete qui. Sull’immagine della mappa si costruiscono spesso corsi universitari, unità didattiche, seminari, e la si usa per insegnare la letteratura, giocando sull’idea di uno spazio grande e insieme familiare, saturo di rispondenze relative al rapporto fra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi