closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Da Damasco a Ground Zero

Siria. Mosca consegna a Washington il piano armi chimiche di Assad. Oggi a Ginevra summit tra il ministro degli esteri russo Lavrov e il segretario di Stato Usa Ke

Barack Obama

Barack Obama

Ieri alle 8:45 il presidente Obama ha osservato un minuto di silenzio nel giardino della Casa bianca prima di recarsi ad una cerimonia al Pentagono per rievocare quella «tragica mattina di 12 settembri fa» in cui l’America si svegliò bruscamente in un mondo nuovo, una realtà in gran parte di sua fattura ma che scosse profondamente questo paese interventista e allo stesso momento straordinariamente isolato dal resto del mondo. Se mai possibile, l’11 settembre, quest’anno è stato ulteriormente significativo per il fatto che un presidente eletto per chiudere le due guerre scatenate da quegli attacchi, si trova a minacciare di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi