closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Da Clooney a Lawrence, tutti contro Trump

Cinema. Le star e la campagna elettorale. L’attore protagonista di «Ave, Cesare!» attacca il candidato repubblicano: «È un fascista xenofobo»

George Clooney

George Clooney

Dopo il Super Tuesday di Hillary Clinton e Donald Trump, anche il cinema entra in prima persona nella campagna elettorale. A Londra per la promozione di un film, Richard Gere parlando con i quotidiani inglesi ha attaccato duramente la politica di Donald Trump: «Uno che sbraita dicendo che ci libereremo dei neri e degli ebrei è chiaramente come Mussolini - ha detto l’attore - È possibile che ci sia un elettorato che lo sostenga? Possiamo provare a cercare delle risposte nel sentimento diffuso di confusione e disillusione. Ma Trump è un demagogo, un individuo pericoloso, è preoccupante che le persone...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.