closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Cyrille Aimée, jazz e non solo «Mi ha stregato Django…»

Musica. La grintosa cantante francese racconta il suo nuovo album «Let’s get lost»

Cyrille Aimée è nata a Samois sur Seine, paesino tra Parigi e Fontainebleau, dove ogni anno si tiene il Django Reinhardt Festival, in onore del chitarrista gypsy di casa negli primi anni Cinquanta con la sua roulotte-abitazione. E ispirandosi al sound gitano di Django, come alla canzone jazz di Sarah Vaughan, la giovane Cyrille inizia a esibirsi con successo, per compiere quindi una scelta azzardata ma inevitabile: il definitivo trasferimento a New York City dove, a memoria, resta l’unica vocalist francese, dopo Edith Piaf, a ottenere positivi riscontri da pubblico e critica, sia pur entro le nicchie dei night club...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.