closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cuore e amore, una campagna allo zucchero

Manifesti elettorali . La scelta di Marchini e Meloni. Giachetti fa l’amico, Raggi brilla per l’assenza. I comunisti puntano sull'old style

Finalmente una pubblicità elettorale moderna? Non crediamoci troppo… Siamo sempre gli stessi. Certo, magari a Roma non siamo agli eccessi di manifesti elettorali shock come «Bocchino per tutti», un nome e un programma per Napoli, o come il Kojak di Caltagirone, tale Ripullo, o «Elena Putina», altro nome importante che si scomoda a Torino per Fassino, o Sandra Tidimeni (tutto-attaccato) che si mostra col selfie ma dice di voler tener d’occhio la città col cellulare (altri metodi, no?), o gli incredibili Maria Rosa Pompa di Salerno o lo zombesco Scabbio della lista «Noi X Milan», o il culone della ragazza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.