closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cuba dice addio anche a “Fidelito”

Il suicidio di Fidel Ángel Castro Díaz-Balart, primogenito del leader maximo. Era stato in cura per una profonda depressione. Con il padre non ebbe un rapporto facile

Fidel Ángel Castro Díaz-Balart nel 2002

Fidel Ángel Castro Díaz-Balart nel 2002

Fidel Ángel Castro Díaz-Balart, primogenito dello scomparso Fidel, si è suicidato giovedì mattina. Aveva 68 anni e secondo quanto ha informato il tg della sera – senza fornire immagini - «negli ultimi mesi era stato curato in ospedale a causa di un profondo stato depressivo. Dimesso dall’ospedale era in cure ambulatoriali». I TELEGIORNALI DI IERI MATTINA hanno mantenuto un profilo basso nel dare la notizia, che ovviamente si era diffusa di bocca in bocca. Non vi saranno cermonie pubbliche e i funerali saranno riservati strettamente ai parenti. In generale anche la gente comune - almeno nella capitale - considera che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.