closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Cronache da una biblioteca dismessa

IL CASO. Gli alunni e le alunne della scuola media Panzacchi di Ozzano dell’Emilia sono stati trasferiti nei locali della biblioteca, in attesa della conclusione dei lavori del nuovo locale scolastico in fase di costruzione. Senza condivisione con le associazioni che fanno parte della biblioteca e senza dire che fine faranno i volumi e un luogo considerato nevralgico dell'aggregazione e della espressione culturale del territorio

La scuola media Panzacchi di Ozzano dell’Emilia

La scuola media Panzacchi di Ozzano dell’Emilia

La notizia è di novembre 2020: la sede provvisoria della scuola media Panzacchi di Ozzano dell’Emilia vicino a Bologna durante la realizzazione del nuovo edificio (molto bello e molto costoso) è nell’attuale biblioteca costruita ex novo nel 1998 su progetto di Mario Ciammitti che ne seguì anche i lavori di costruzione. Ottima scelta, pare al comune, rimanendo la scuola in centro e vicino alla sede originaria, dopo un primo tentativo di traslocarla in una caserma dismessa in estrema periferia. Sorgono subito domande, però, a fronte della decisione presa senza alcun processo di condivisione con le tante associazioni che abitano nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi