closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Cronache con lampi, da una certa Brera

Critica tra arte e letteratura. «Non sono un vero critico d’arte...» sosteneva il poeta-pittore, poi però «inchiodava» Morlotti, Mirò, Picasso, Grosz sul filo di una scrittura lieve. In questi guizzanti «Scritti 1958-1970», ora raccolti dal Mulino, rivive una fertile stagione italiana

Emilio Tadini, L'uomo dell'organizzazione. Week-end al parco, 1968, collezione privata, courtesy Fondazione Marconi, Milano

Emilio Tadini, L'uomo dell'organizzazione. Week-end al parco, 1968, collezione privata, courtesy Fondazione Marconi, Milano

«Non è questione di forma, ma, al contrario, di formazione». Più volte è capitato di tornare su queste parole di Emilio Tadini nel leggere Quando l’orologio si ferma... Scritti 1958-1970 (a cura di Giacomo Raccis, il Mulino «Tracce 4», pp. 145, euro 15,00), bel volume che a novant’anni dalla nascita ne raccoglie i frutti migliori dell’attività di critico d’arte e di letteratura. Già su queste pagine si era parlato del collage di testi e immagini Parole&Figure, imprescindibile chiave d’accesso per esplorare le molteplici direzioni dell’estro di Tadini negli anni settanta; Quando l’orologio si ferma completa idealmente l’impresa, donandoci un prezioso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.