closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Crolla il ponte Morandi, una tragedia annunciata

Il mostro di Genova. Trentacinque le vittime travolte dalle macerie sull’A10, tra loro anche due bambini

In quella geometria disordinata che è la Bassa Valpolcevera – i quartieri di Genova che da Sampierdarena si incuneano tra i monti – il ponte Morandi, per tanti «il ponte di Brooklyn», dominava lo sguardo. Attirava i mugugni di chi stava in basso e lo stupore della vista del primo mare per chi, dall’alto, arrivava da «in fondo alla campagna». Una sorpresa attraversata da un brivido per la vertigine dell’altezza. «E ogni volta ci chiediamo/ Se quel posto dove andiamo/ Non c'inghiotte, e non torniamo più», cantava Paolo Conte in Genova per noi. Un brivido inconsciamente profetico. Quel ponte, ieri,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.