closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Godio: «Criteri di scelta corretti ma la mappa ci sorprende»

Intervista . Gian Piero Godio di Legambiente e Pro Natura del Vercellese, già ricercatore Enea, è memoria storica e infaticabile attivista del movimento no nuke

Quella del nucleare è una battaglia che lo vede impegnato da quarant’anni, da ben prima dello storico referendum del 1987. Gian Piero Godio di Legambiente e Pro Natura del Vercellese, già ricercatore Enea, è memoria storica e infaticabile attivista del movimento no nuke. Proprio nel luogo di maggiore concentrazione del problema. Godio, come valuta la pubblicazione della mappa dei siti potenzialmente idonei per il Deposito nazionale? Finalmente è arrivata. È giunta anche dopo una nostra diffida ai ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico del 25 novembre scorso, dove sollecitavamo la pubblicazione della mappa, attesa da ben cinque anni. Non veniva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi