closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Crisi migratoria e dei diritti come non si vedeva da 20 anni»

Sulla rotta Guatemala-Messico-Usa. L'analisi di due esperti. La recente tragedia del Chiapas figlia delle politiche che criminalizzano anziché accogliere

«Queste morti potevano essere evitate poiché se ci fossero stati i controlli delle 12.000 unità tra guardia nazionale, elementi della polizia federale, statale e dell’istituto di immigrazione, il convoglio sarebbe stato fermato e avremmo parlato di lotta al traffico di esseri umani», dice Fernando Castro Molina, consulente migratorio guatemalteco, in merito all'«incidente» che in Chiapas è costato la vita ad almeno 55 migranti il 9 dicembre scorso. Una tragedia annunciata? SÌ, LA PENA COSÌ anche Guillermo Yrizar Barbosa, direzione dell'istituto dei Diritti Umani Ignacio Ellacuria S.J. dell’Università Iberoamericana di Puebla (Messico): «Purtroppo abbiamo un governo che ha optato per il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.