closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Crisi diplomatica con Parigi e tentativo di asse con Berlino e Vienna

Disintegrad. Il governo italiano pretende le scuse della Francia. Macron al contrario attacca ancora. «Dare ragione a chi provoca non aiuta» dice il presidente francese. Merkel preoccupata. Conte e Tria rinviano la tappa oltralpe. Il capo del Viminale vedrà l’austriaco Kickl e il tedesco Seehofer

Soccorsi in mare

Soccorsi in mare

Non è solo una crisi diplomatica seria tra due Paesi fondatori dell’Unione europea, l’Italia e la Francia, quella che la vicenda dell’Aquarius sta innescando. È una lacerazione che taglia l’intera Ue e prefigura la battaglia ad altissimo rischio che si svolgerà nei prossimi mesi. In discussione non c’è solo né soprattutto il Trattato di Dublino, che per Salvini è un obiettivo di secondaria importanza, ma la natura stessa dell’Unione. Con un fronte che va dai Paesi di Visegrad all’Italia e all’Austria, ma trova ascolto anche nella stessa Germania, che mira a blindare i confini costruendo la «Fortezza Europa». Ma se...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.