closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Crisi coreana, ora Trump vuole cacciare Tillerson

Crisi coreana e trumpate. La scelta di Donald sarebbe causata dalle divergenze sulle azioni di politica estera. Al posto di Tillerson, secondo il New York Times, andrebbe il più «docile» capo della Cia Pompeo

L'attuale segretario di stato Rex Tillerson

L'attuale segretario di stato Rex Tillerson

Era nell’aria da tempo, ma ora pare prendere più corpo la voce secondo cui il segretario di stato Rex Tillerson starebbe per essere licenziato e, secondo fonti interne alla Casa bianca consultate dal New York Times, sostituito per volere di Trump dall’ex deputato repubblicano e attuale capo della Cia, Mike Pompeo. Al posto di Pompeo alla Cia subentrerebbe il senatore repubblicano dell’Arkansas, Tom Cotton. Per ora la Casa ianca smentisce, ma secondo il New York Times il piano per queste sostituzioni a catena sarebbe già stato predisposto dal capo dello staff John Kelly e potrebbe avvenire già entro la fine...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.