closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Crimini di guerra: no immunità

Corte costituzionale. Ora sulle vittime del nazismo possibili risarcimenti a carico della Germania

Il sacrario di Marzabotto

Il sacrario di Marzabotto

Adeguandosi alla sentenza del 3 febbraio 2012 della Corte di Giustizia Internazionale che aveva riconosciuto ad uno Stato «l’immunità in procedimenti per illeciti presumibilmente commessi sul territorio di un altro Stato dalle proprie forze armate» il Parlamento italiano aveva promulgato la legge n. 5 del 14 gennaio 2013, escludendo la possibilità d'intervento della giurisdizione nazionale in ordine ai crimini di guerra compiuti dall'esercito nazista durante la seconda guerra mondiale. A seguito della presentazione delle istanze di familiari delle vittime deportati nei lager tedeschi, ieri la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima quella legge e con essa, soprattutto, il principio di immunità...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.