closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Crimini a Gaza, assoluzione «preventiva» di Tel Aviv

Può essere considerata una mossa preventiva, in anticipo sulla pubblicazione del rapporto del Consiglio dell’Onu per i Diritti Umani e delle eventuali azioni della Corte penale internazionale, la decisione presa dal governo Netanyahu di presentare due giorni fa oltre 200 pagine dettagliate per spiegare che la scorsa estate Israele si è mosso sempre all’interno del diritto internazionale durante l’offensiva "Margine Protettivo" contro Gaza. Gli oltre 2.200 morti e migliaia di feriti palestinesi e le decine di migliaia di abitazioni distrutte e danneggiate, per Tel Aviv sono esclusiva responsabilità del movimento islamico Hamas. Israele non ha alcuna, anche la più piccola,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi