closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cresce sdegno per attacco a Maaloula

Siria. Il villaggio cristiano è stato occupato dalla milizia qaedista del Fronte al Nusra. Notizie di abitanti sgozzati e di siti religiosi saccheggiati. L'Esercito di Assad cerca di riprerderne il controllo

In difesa del villaggio cristiano di Maaloula, a 50 km da Damasco, occupato e saccheggiato dalla milizie qaediste del Fronte al Nusra, è intervenuto anche il presidente libanese Michel Sleiman. Cattolico maronita, Sleiman ieri ha condannato come «vergognosi e incompatibili con lo spirito tollerante della religione», le violenze avvenute nella cittadina cristiana. Il presidente libanese ha denunciato gli attacchi alle chiese di Maaloula, che ha definito «simboli della civilizzazione», che rappresentano «lo spirito della pace e della tolleranza». Ieri l’Esercito siriano, dopo la sconfitta subita sabato, ha lanciato un’offensiva per riprendere il controllo della cittadina nota anche perchè i suoi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.