closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Cresce il pressing sui grillini dissidenti: «Così si va tutti a casa»

Mes. mendola: «Senza una maggioranza in politica estera il governo non va avanti». I ribelli cercano un appiglio per votare la riforma

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

La vigilia della riunione congiunta dei gruppi parlamentari 5S è fatta di pressioni martellanti. Il seguito, di qui al voto di mercoledì, non sarà diverso. L’assemblea, telematica e non in presenza, introdotta da Vito Crimi che giura «con noi al governo il Mes non sarà mai attivato», è solo uno sfogatoio. Il tentativo di uscire dal vicolo cieco è affidato alla marcatura a uomo. Pressioni basate su un argomento solo: «Se la riforma del Mes non passa il governo cade e tutti a casa». È un argomento forte. Quanto convincente lo si vedrà presto. Di certo gli stessi ribelli pentastellati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi