closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Cozza (Medici Cgil): «I tagli colpiscono i pazienti, scioperiamo per loro»

Sanità. Intervista a Massimo Cozza, segretario nazionale della Fp Cgil Medici: «È stato uno sciopero storico. Per il governo è un segnale fortissimo.

L'unitarietà dello sciopero e la massiccia adesione del 75% sono lo specchio del profondo disagio in cui vivono medici e infermieri. «È stato uno sciopero storico – sostiene Massimo Cozza, segretario nazionale della Fp Cgil Medici – Per il governo è un segnale fortissimo. È rara una mobilitazione di tutte le sigle dei sindacati dei medici ospedalieri, quelli di famiglia, i medici pediatrici, gli specialisti ambulatoriali, i veterinari, i sindacati confederali e quelli autonomi». [caption id="attachment_174376" align="alignleft" width="150"] Massimo Cozza, segretario Fp Cgil medici[/caption] Frustrazione, senso di abbandono, precarietà. Questi i concetti più ricorrenti tra i medici. Mi può fare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.