closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Countdown -8. Pence rifiuta di invocare il 25° emendamento aprendo la strada all’impeachment

La rubrica del conto alla rovescia. La lettera di Pence è arrivata poche ore prima che la Camera votasse per chiedergli ufficialmente di dichiarare Trump inadatto all'ufficio e di prendere il controllo, sostituendolo

Protesta anti-Trump a Minneapolis

Protesta anti-Trump a Minneapolis

Il vicepresidente Mike Pence ha scritto una lettera al Congresso per informare che, come non ha ceduto alle pressioni "per esercitare un potere al di là della mia autorità costituzionale per determinare il risultato delle elezioni, ora non mi arrenderò agli sforzi della Camera dei Rappresentanti per giocare giochi politici in un momento così serio nella vita della nostra nazione". In pratica no, su Donald Trump non si abbatterà la mannaia del 25° emendamento, bensì un secondo impeachement. La lettera di Pence è arrivata poche ore prima che la Camera votasse per chiedergli ufficialmente di dichiarare Trump inadatto all'ufficio e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi