closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Costruzione di un incubo

Games. Anche nel nuovo capitolo della saga Doom, il gioco esige la precisione del giocatore perché l'indecisione significa morte

Le urla demoniache feriscono le orecchie, si percepiscono ovunque su Marte e oltre, all’inferno. Non c’è mai stasi nel nuovo Doom, uscito per Playstation 4, XBox One e PC. L’immobilità, l’indecisione e la lentezza del movimento significano la morte per Game Over truculento. Nulla di nuovo, per fortuna, perché Doom ripristina la dinamicità spietata degli sparatutto delle origini, ed esige un rapporto di precisione assoluta tra sguardo e azione che non nega il sorgere del panico nel giocatore, anzi lo provoca in continuazione. In questo caso la frenesia della distruzione e la tensione adrenalinica favoriscono una super-lucidità che consente di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.