closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Cossutta e gli sciocchi

La visita di Giorgio Napolitano alla camera ardente per Armando Cossutta

La visita di Giorgio Napolitano alla camera ardente per Armando Cossutta

La mia frequentazione di Armando Cossutta ebbe inizio con il primo dei Congressi del PCI morente (1989/90). Erano appena nate le tre mozioni. I dirigenti della mozione 2 mi «smistarono» sulla 3, quella di Cossutta e Libertini, forse perché non gradivano la mia lontananza dalle genericità ingraiane. Cossutta ne fu ben lieto. Dopo alcuni anni di Pdup, mi ero iscritto soltanto nel 1988 al Pci perché mi sembrava doveroso impegnarmi a contrastarne il declino. E imparai a conoscere, nella breve e intensa vicenda di quegli anni, la grande serietà e concretezza di Cossutta, descritto scioccamente dagli avversari soprattutto interni al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi