closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

«Così togliamo la plastica dagli oceani»

Intervista. Boyan Slat, inventore del progetto The Ocean Clean Up, che dovrebbe eliminare il 90 per cento delle plastiche dai mari entro il 2024

La diffusione di plastiche e microplastiche in ogni anfratto del pianeta, dai ghiacciai agli abissi, è una catastrofe ambientale strisciante, il cui biglietto da visita ha i contorni abnormi del Pacific Trash Vortex, la più grande delle isole di plastica galleggiante che si aggirano per il pianeta. Pensando a come erodere quel mostro, nel 2014, l’allora diciannovenne studente di ingegneria aerospaziale Boyan Slat, lanciò il prototipo di uno strumento che avrebbe permesso di sottrarre all’oceano milioni di tonnellate di plastica in pochi anni. Si trattava di un dispositivo semplice e relativamente economico: un cordone galleggiante a forma di U collegato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.