closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Marchionne agli operai che scioperano: “Così mi macchiate il brand”

Fiat. Dura lettera contro la Fiom: "Lo stop alla Maserati è irrazionale, ci danneggia tutti". L’ad in difficoltà, ormai protestano anche i "sindacati del sì". Offre 15 euro, ma poi scrive ai «colleghi»

L'amministratore delegato della multinazionale Fiat Chrysler, Sergio Marchionne

L'amministratore delegato della multinazionale Fiat Chrysler, Sergio Marchionne

Offre loro un piatto di lenticchie – 15 euro lordi di aumento al mese – ma poi li chiama «colleghi», e li spinge a mostrare «fiducia e passione» per fare dell’Italia «la protagonista del mondo». Dal video di Happy, con gli operai che ballano felici tra le linee di Melfi, è passato qualche mese, e alla Fiat la situazione non si è certo ripresa: anzi, ormai scioperano perfino i "sindacati del sì". Quindi che fare? Sergio Marchionne prende carta e penna per riempire di orgoglio tute blu sempre più inquiete, con una lettera indirizzata a ciascuno di loro. Bastasse così...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi