closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

A scuola di circo, Gaza giocola col fuoco

Ludoterapia. La scuola di circo della Striscia di Gaza è il sogno di decine di bambini che da tre anni seguono corsi di clowneria, acrobatica e giocoleria al centro di Beit Lahiya, vicino al confine nord. Un sogno che presto potrebbe essere realtà, grazie all’impegno degli animatori palestinesi e del sostegno italiano

A Gaza manca l’elettricità. Il buio fa paura perché porta con sé il sibilo degli aerei e il tuono delle bombe. Non c’è carburante per avere energia 24 ore al giorno. Quel quartiere accende la luce, l’altro è nell’oscurità. A Gaza i ragazzi muovono in aria le "bolas" e il buio fa da spalla, l’oscurità completa l’armonia istantanea del movimento. A Gaza le case vanno ricostruite, dopo un raid degli F16 israeliani. Ma il cemento non c’è, perché la frontiera di Rafah con l’Egitto è chiusa sempre più spesso e perché Israele stabilisce quante tonnellate far entrare in un fazzoletto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi