closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cosenza, la sinistra ci prova

Dopo 10 anni un candidato della società civile con la lista Cosenza in Comune. Si chiama Valerio Formisani, fa il medico di strada, il candidato sindaco della lista unitaria della società civile e della sinistra a Cosenza

Cosenza assiste attonita alla peggiore campagna elettorale dal secondo dopoguerra. Contenuti effimeri, programmi inconsistenti, pugnalate alle spalle, repentini cambi di casacca. Come se non bastasse, su questa rissa perpetua e senza costrutto incombe lo spettro dell’Antimafia. Il vero candidato invisibile infatti è la Dda. In linea con la tradizione della malavita cosentina, da sempre incline a frequenti e folgoranti collaborazioni, nuovi pentiti starebbero vendendo scampoli della recente storia cittadina, svelando i legami tra politica e clan. Al di là delle ondate di panico che viaggiano sottotraccia, verte su temi giudiziari anche il duello politico fra i tre principali candidati: Carlo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi