closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cosenza, la Procura è pronta a sgomberare le case occupate

Cosenza. Le occupazioni che stanno per essere cancellate sono quelle narrate nel film Dove bisogna stare di Daniele Gaglianone, elogiate dal rapporto «Fuori campo 2018» di Medici Senza Frontiere per la capacità di recuperare il patrimonio immobiliare dismesso, produrre servizi autonomi in tema di scolarizzazione ed integrazione sociale dei migranti

Motori delle camionette accesi e manganelli lubrificati. Si prepara lo sgombero delle case occupate a Cosenza. Sia l’edificio di via Savoia, di proprietà dell’Aterp ed in precedenza abbandonato da anni, sia l’ex hotel Centrale, in amministrazione giudiziaria a seguito di un’intricata vicenda che ha interessato la proprietà, stanno per ricevere la visita del famigerato reparto «celere» di Vibo. ORMAI È UNA QUESTIONE DI ORE: la locale procura della Repubblica, capeggiata da Mario Spagnuolo, ha deciso di liberare gli edifici situati nel centro della città, abitati da 102 cittadini italiani e migranti, molti dei quali donne e bambini. Il tribunale che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.