closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cosa nostra torna a sparare a Palermo: freddato il boss di Porta nuova

L'omicidio alla vigilia delle commemorazioni di Falcone e Borsellino. Giuseppe Dainotti, «u zu Peppinu», ucciso di mattina nel quartiere popolare della Zisa, tra le piazze dello spaccio. Era già stato in prigione per diversi anni

Palermo, sul luogo dell'omicidio

Palermo, sul luogo dell'omicidio

Cosa nostra torna a sparare a Palermo. Lo fa dopo tre anni di silenzio. In pieno giorno. E soprattutto alla vigilia dell'anniversario della strage di Capaci. Una coincidenza? Forse, comunque un segnale inquietante in una città che si appresta ad accogliere la nave della legalità con le gigantografie di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, mentre nell'aula bunker dell'Ucciardone, dove si tenne il maxiprocesso al gotha della mafia, vengono definiti i preparativi per le celebrazioni, col capo dello Stato Sergio Mattarella e il ministro dell'Interno Marco Minniti. I killer hanno sparato alle 7.50. La vittima è Giuseppe Dainotti, boss dal cognome...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.