closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Cosa Nostra ha fatto affari con gli stand per l’Expo

Procura di Milano. Undici persone sono state arrestate ieri nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini. L'indagine ruota attorno alla Dominus Scarl, una società in odore di mafia attiva nell'organizzazione fieristica che si è aggiudicata lavori per l'allestimento di alcuni padiglioni di Expo. Gli inquirenti hanno precisato che l'indagine non riguarda la società Fiera Milano e l'organizzazione dell'esposizione universale. Il sindaco di Milano Beppe Sala si è complimentato con la magistratura: "Expo non c'entra nulla, la battaglia per la legalità non deve fermarsi mai, sosteniamo ogni azione degli organi dello Stato"

A un anno e due mesi dall'apertura di Expo, che ha chiuso i battenti otto mesi fa, la procura di Milano batte un colpo che sfiora solo lateralmente l'esposizione universale che fu. Si scopre che la mafia, nella fattispecie Cosa Nostra, avrebbe messo le mani su alcuni importanti appalti in Lombardia. Undici persone sono state arrestare ieri dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini e dai pm Paolo Storari e Paola Ombra. Sette sono finite in carcere e quattro ai domiciliari per reati tributari, riciclaggio e associazione per delinquere con l'aggravante della finalità mafiosa....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.