closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Corruzione endemica nella sanità pubblica

Rapporto Censis. Francesco Macchia, presidente di Ispe-Sanità: costa il 6% del budget e con i tagli continui alla spesa è un costo insostenibile

Sbagli reparto, apri una porta e scopri una stanza piena di macchinari sanitari nuovi, mai usati, accatastati in un intrico di fili elettrici. Si fa presto a dire «spreco». A volte la parola giusta è «corruzione» oppure, a forza di tagli e blocco del turn-over, manca semplicemente il personale per metterli in funzione: in questo caso si parla di spreco passivo o «inefficienza». Un’indagine presentata ieri, curata dal Censis per il progetto coordinato da Trasparency international Italia «Curiamo la corruzione», evidenzia come in una Asl su quattro si è verificato almeno un episodio di corruzione negli ultimi dodici mesi. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi