closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Corruzione a Madrid, il Pp nella polvere

Spagna. Il premier Rajoy chiede scusa «a tutti i cittadini» dopo la maxi-retata che ha portato in carcere oltre 50 persone tra politici, funzionari e imprenditori. In manette anche l’ex segretario del Partido popular di Madrid e il numero due della regione. Nell’inchiesta su appalti pubblici e mazzette spuntano anche fondi neri nelle casse dei popolari

Madrid. protesta contro la corruzione

Madrid. protesta contro la corruzione

A meno di un anno dalle elezioni generali, le fondamenta del Partido Popular (Pp), attuale forza di governo con maggioranza parlamentare assoluta, stanno tremando, scosse dalle rivelazioni sul diffuso sistema di corruzione che sta facendo implodere il partito. Qualche mese fa era stato Luis Bárcenas, ex tesoriere del Pp, a far gridare allo scandalo per un giro di fondi neri e bustarelle che coinvolgerebbe la cupola del partito, compreso il premier Mariano Rajoy. Poi, scoppiata nelle ultime settimane, la bomba delle carte di credito senza fondo occultate al fisco e concesse ad alti dirigenti bancari legati al Pp. Un caso clamoroso,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi