closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Corbyn, il partito liquido e il Pd

Domani sapremo se il leader del Labour party britannico Jeremy Corbyn riuscirà ad ottenere la riconferma quale segretario in singolar tenzone con il moderato Owen Smith. Nel breve volgere di un anno, è la seconda volta che il partito laburista affronta le primarie. Cosa di per sé già molto inusuale e, pertanto, interessante perché mostra come la classe politica rappresentata dall’élite partitica (parlamentari e membri della vecchia guardia blairiana) non si sia rassegnata ad aver perso il controllo del partito nel settembre del 2016. E, nonostante l’entusiasmo in termini numerici suscitati dalla nuova leadership (da maggio 2015 a gennaio 2016...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi