closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Coprifuoco turco sui kurdi

«Il Pkk è il popolo e il popolo è qui!» gridano gli adolescenti di Batman nel Bakur, Kurdistan turco. E’ il 20 marzo, vigilia degli unici festeggiamenti permessi del Newroz ad Amed, considerata dai curdi la propria capitale, ma a Batman le celebrazioni sono state vietate, come in tutte le altre città del paese. Le strade sono presidiate da decine di mezzi blindati e militari che, armati di tutto punto con indranti e armi da fuoco, tengono sotto tiro le persone. Entriamo in città al seguito di Mehmet Ali Aslan, deputato locale del’Hdp, e siamo subito accerchiati dai militari che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.