closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Coppie di fatto e non di patto

Report Istat 2014. Le coppie italiane scelgono sempre più la convivenza (oltre un milione, il doppio del 2008) e sempre meno il matrimonio. Un bimbo su quattro nasce da non coniugati. Il ministro Orlando: «Unioni civili, esigenza politica entro l’anno». Da Radio Vaticana l’attacco del Forum delle famiglie: «Le nozze totalmente delegittimate»

Di fatto e non di patto. Malgrado l’assenza di diritti acquisiti, le coppie italiane scelgono sempre più la convivenza (oltre un milione di unioni more uxorio nel 2014: il doppio del 2008 e quasi 10 volte in più che nel 1994 per i celibi e le nubili) e sempre meno il matrimonio. Che solo al Sud si celebra ancora in maggioranza con rito religioso. I giovani, in particolare, sono i più scettici rispetto alle nozze e nel 2014 più di un bambino su quattro è nato da genitori non coniugati. E a calare sono soprattutto le prime nozze. In sostanza,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi