closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cop21: tensioni Ue sulla Tobin tax

Riscaldamento climatico. A Bruxelles, i "volontari" della Tassa sulle transazioni finanziarie scendono a 10 (l'Estonia diserta). Gli outsiders Olanda e Gran Bretagna puntano i piedi, Londra minaccia un ricorso alla Corte di giustizia. Il testo dell'accordo di Parigi ancora in alto mare

L’Unione europea, che è la 196esima “parte” della Cop21 accanto ai 195 stati rappresentati alla conferenza Onu sul clima, ha fatto ieri una gran brutta figura. A Bruxelles, all’Eco-fin (il Consiglio dei ministri delle Finanze dei 28) non è stato fatto nessun vero passo avanti sulla Tassa sulle transazioni finanziarie (Ttf), che potrebbe raccogliere tra i 10 e i 30 miliardi di euro l’anno, da destinare all’adattamento dei paesi in via di sviluppo al cambiamento climatico. Per il commissario Pierre Moscovici, c’è “ancora lavoro da fare”, Oxfam parla di intesa “molto vaga”. I paesi disposti per ora a discutere sull’eventualità...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi