closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Contro l’Iraq attacco pianificato, poi finiranno con la Siria»

Intervista. Secondo Michel Kilo, scrittore, marxista e oppositore della Coalizione siriana il conflitto da Damasco si è allargato a Baghdad. E presto a Tehran

Aleppo

Aleppo

L'Iraq esplode in un nuovo conflitto confessionale tra sciiti e sunniti, con l’avanzata dei jihadisti dell’Isil (Stato islamico in Iraq e Levante), presenti anche nella Siria devastata dalla guerra civile e che subirà ripercussioni dalla battaglia nel vicino Iraq. Michel Kilo, scrittore siriano membro del comitato politico della Coalizione nazionale siriana e presidente dell’Unione dei democratici siriani, di passaggio a Parigi, dove ha vissuto dopo i suoi primi tre anni di prigione in Siria (ne farà altri tre dal 2006 al 2009, per aver proposto una normalizzazione di relazioni tra Siria e Libano), ha uno sguardo più che amaro. Di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi