closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Contro la Russia, la Polonia schiera gli Stati uniti

Europa. Via libera a una brigata corazzata e a un fondo da 1,5-2 miliardi di dollari per pagarla. E la Nato al vertice di Varsavia annuncia anche un’esercitazione ai confini russi

Il ministro degli esteri polacco Czaputowicz con il segretario di Stato Pompeo a Washington

Il ministro degli esteri polacco Czaputowicz con il segretario di Stato Pompeo a Washington

Nella sua crociata contro la Russia di Vladimir Putin, ormai la Polonia gioca perfino fuori dai perimetri della Nato. Ieri mattina il portale polacco onet.pl ha pubblicato un documento redatto da Antoni Macierewicz, ex ministro della difesa del gabinetto di Mateusz Morawiecki, e intitolato senza possibilità di equivoco «Proposta per una presenza americana permanente in Polonia». Il documento inviato al Congresso degli Stati uniti lo scorso gennaio afferma che «la Polonia vuole impegnarsi a contribuire con 1,5-2 miliardi di dollari per coprire i costi di schieramento di una brigata corazzata statunitense all’interno del proprio territorio». Nell’esplosivo documento si viene a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.