closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Contro Conte la restaurazione di Draghi

Una virata a destra . Il vero asse del Governo si trova all’incrocio fra tecnici e politici di provata fede confindustriale, a cui è affidata la regia del Recovery Plan

Azione contro Draghi presidente della Bce nel 2015 dell'attivista Josephine Witt

Azione contro Draghi presidente della Bce nel 2015 dell'attivista Josephine Witt

Il Governo Conte non è caduto per caso. Non abbiamo assistito al colpo di mano di una scheggia impazzita, né all’esito finale di una serie caotica di sfortunati eventi. Mese dopo mese, al ritmo serrato delle campagne stampa dei grandi giornali, è stata messa in atto un’operazione aggressiva di indebolimento, che ha trovato in Renzi l’esecutore finale.Se non capiamo questo e da questo non partiamo, è impossibile dare un giudizio corretto sul Governo Draghi e su quello che ci aspetta. È possibile infatti costruire castelli in aria sulla centralità della vecchia maggioranza, sulle giravolte di Salvini, su presunte letture progressiste...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi