closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Contratti pubblici, indietro tutta: il Def non ha i 2,8 miliardi annunciati

L'allarme della Cgil. «Testo fumoso», denuncia la segretaria Fp Serena Sorrentino. E anche la Cisl chiede chiarezza al ministro Padoan: «Cifre inadeguate». Per ora non è assicurato neanche l’aumento di 35 euro promesso: si torna agli 8 euro «pizza» di Renzi?

Le risorse per i contratti del pubblico impiego, annunciate due sere fa dal governo in conferenza stampa a Palazzo Chigi, non hanno un preciso riscontro nel Def: sono pertanto «fumose» e il sindacato non le dà per acquisite. Sicuramente non le considera tali la Cgil, che ieri - dopo aver spulciato l’intero Documento di economia e finanza - ha chiesto al ministro Pier Carlo Padoan di «fare chiarezza». Ugualmente vaghi, secondo l’organizzazione guidata da Susanna Camusso, sarebbero gli impegni presi dall’esecutivo sull’assunzione dei precari. «UN PASSAGGIO FUMOSO che non ci rassicura affatto. Se ieri, al nostro allarme sulle risorse per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.