closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Conte torna a Roma più forte ma i leader vanno in pressing

Governo. Zingaretti al premier: «La collegialità non è una perdita di tempo»

Matteo Renzi e Nicola Zingaretti

Matteo Renzi e Nicola Zingaretti

Conte non sta trattando. Si premurano di farlo sapere le «fonti di palazzo Chigi» di buon mattino, appena letti i titoli di alcuni quotidiani che dicono l’opposto. Non solo non tratta sul Piano italiano ma neppure ha aperto spiragli sul rimpasto. Sembra la scelta definitiva di andare al frontale con Renzi, ma è solo un’impressione. Il premier non tratta per ora sul merito dei problemi perché è convinto che non sia quello il vero nodo da sciogliere e che provarci adesso sarebbe inutile. Il nodo è politico e anche, inevitabilmente, di potere nella gestione dei fondi. I singoli capitoli, dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi