closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Conte punta sui fondi Ue e allontana lo scoglio del Mes

Recovery di fortuna. Per l’appuntamento di mercoledì il premier prepara un discorso centrato sulla svolta in Europa. La dissidenza 5S si assottiglia

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

Conte ostenta massima sicurezza: «Non temo il voto. Non cadrò sul Mes». Il ministro dell’Economia condivide l’ottimismo: «Sono assolutamente fiducioso». Vito Crimi conferma: «Il governo non cadrà assolutamente. S voterà una risoluzione sulle comunicazioni del premier. Sarà unitaria e guarderà oltre il Mes». Quasi certamente hanno ragione. Il governo, salvo improbabili sorprese, non sarà affondato mercoledì prossimo al Senato dal voto contrario dei ribelli 5S. La marcatura a uomo ha dato i suoi frutti. Alla Camera, dove comunque non c'è nessun pericolo, i dissidenti dovrebbero ridursi a una decina. Al Senato, dove invece il rischio c'è, sono 4 su 14...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi