closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Conte-Grillo, la fragile tregua alla prova della giustizia

M5S. Intesa sui poteri di presidente e garante. Sulla riforma Cartabia si capirà chi comanda

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

Saranno le prossime scelte del M5S, a partire dall’altezza del fuoco contro la riforma Cartabia, a chiarire chi ha davvero vinto la battaglia interna. Dopo l’annuncio di domenica dell’accordo raggiunto tra Grillo e Conte, la scissione è sparita dai radar, l’ex premier sarà eletto presidente dal voto sulla piattaforma (non Rousseau) che si terrà entro fine luglio e il comico conserverà il ruolo di garante, «custode dei principi e dei valori dell’azione politica» (più o meno come nel vecchio statuto d del 2017) e con i poteri di nomina del collegio dei garanti e di quello dei probiviri, che hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.