closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Consulta, nuovi nomi stesso accordo

Parlamento. Un consigliere del Csm per i 5 stelle, Renzi teme nuovi franchi tiratori e chiama i grillini

L'aula della camera

L'aula della camera

Se dopo venti votazioni a vuoto il Pd ha finalmente trovato il coraggio di ritirare la candidatura di Luciano Violante, del quale si immagine la rabbia e la reazione, non per questo Renzi ha cambiato lo schema dell’accordo. Patto a due con Berlusconi era, e patto a due resta per eleggere i giudici costituzionali che spettano al parlamento. Si tratterà di trovare altri due nomi - «preferibilmente donne», ripetono sia il presidente del Consiglio attuale che l’ex - meno immediatamente «politici» di quelli ripetutamente bocciati. Nomi non sgraditi al Movimento 5 Stelle, ma soprattutto non in grado di coalizzare i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.