closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Consulta, la tris di Renzi perde pezzi

Parlamento. Un’altra fumata nera per i giudici costituzionali. Si ritira Pitruzzella, Sisto traballa. Il Pd vuole insistere su Barbera. 5 Stelle sulla riva del fiume. Mattarella ancora non interviene

Le votazioni per i giudici della Consulta del parlamento in seduta comune

Le votazioni per i giudici della Consulta del parlamento in seduta comune

Un altro buco nell’acqua, un’altra decisione di insistere. Il Pd non riesce a eleggere Augusto Barbera come 13 giudice costituzionale. Manca da un anno e cinque mesi. I democratici si consolano con il fatto che in una settimana il costituzionalista renziano ha guadagnato nove voti, restando però 26 voti sotto la soglia minima per guadagnare la Consulta. Nascondono l’ennesima fumata nera parlandosi addosso: grande fiducia in Barbera, «il candidato giusto». Insisteranno con lui ancora stasera, quando le camere riunite faranno il 29esimo tentativo di ricomporre il plenum della Corte, alla quale mancano in tutto tre giudici. La terna che doveva...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi