closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Congressi irregolari», Orlando si ritira in tre città

A un giorno dalla conclusione del voto tra gli iscritti, prima fase del congresso Pd (si concluderà il 30 aprile con le primarie), è guerra di cifre tra Matteo Renzi e Andrea Orlando. L’ex leader è in testa ma il Guardasigilli contesta i dati. E Michele Emiliano, che veleggia tra il 3,7% ed il 5, potrebbe essere escluso dal voto dei gazebo (se non raggiunge il 5 per cento a livello nazionale o il 15 in almeno 5 regioni). Secondo la mozione Renzi, l’ex leader, al giro di boa di 2mila circoli, raggiunge il 69,8% mentre il Guardasigilli è al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi