closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Condannato Dundar, scoprì l’«autostrada del jihad»

Il sultano atlantico. Il tribunale di Istanbul ha condannato Dundar per spionaggio e per aver sostenuto nel 2016 il fallito golpe attribuito all’Imam Gulen: si tratta delle accuse consuete con cui il regime toglie di mezzo giornalisti scomodi, intellettuali e parlamentari delle opposizioni

Can Dundar

Can Dundar

Fu lui a scoprire le prove, incontrovertibili, sull’«autostrada del jihad». Can Dundar, ex direttore di Cumhuriyet condannato ieri in Turchia a oltre 27 anni di carcere e ora in esilio in Germania, fu il giornalista che nel 2015 pubblicò le immagini di mezzi dell’intelligence di Ankara che attraversavano il confine con la Siria per rifornire di armi i combattenti islamisti. Che erano impegnati nella guerra civile contro Bashar al-Assad. impegnati nella guerra civile contro Bashar al-Assad. La Turchia di Erdogan, membro della Nato, riforniva Al Qaida, l’Isis e altri gruppi radicali: gli americani lo sapevano perfettamente, come pure i servizi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi